Endocardite acuta da Staphylococcus haemolyticus meticillino sensibile, con recidiva dopo trattamento da ceppo meticillino resistente

Giacomo Magnani, Faissal Choroma
  • Faissal Choroma
    Affiliation not present

Abstract

Le endocarditi su valvole native (NVE) da Stafilococchi coagulasi negativi (CoNS) presentano un andamento aggressivo simile a quello da Staphylococcus aureus e sono difficili da trattare per l’alta incidenza da parte dei CoNS di resistenza a oxacillina.Viene riportato un caso di NVE da Staphylococcus haemolyticus meticillino sensibile, con risposta iniziale favorevole al trattamento con oxacillina, ma con successiva recidiva a distanza di tre mesi legata comparsa di ceppo oxacillino-resistente. L’ipotesi è che l’infezione sia stata sostenuta da una popolazione batterica con fenotipo eteroresistente, che in seguito al trattamento antibiotico ha sviluppato resistenza omogenea a oxacillina. Nell’impostare un trattamento per infezioni gravi da Stafilococchi sensibili in vitro ad oxacillina è necessario considerare sempre la presenza di un eteroresistenza.

Full Text:

PDF
Submitted: 2014-02-25 11:52:10
Published: 2005-03-31 00:00:00
Search for citations in Google Scholar
Related articles: Google Scholar
Abstract views:
1193

Views:
PDF
411

Article Metrics

Metrics Loading ...

Metrics powered by PLOS ALM


Copyright (c) 2005 Giacomo Magnani, Faissal Choroma

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial 4.0 International License.
 
© PAGEPress 2008-2018     -     PAGEPress is a registered trademark property of PAGEPress srl, Italy.     -     VAT: IT02125780185     •     Privacy